Incontinenza fecale

Sintomi

Di seguito troverai una serie di sintomatologie legate ad alcune malattie del colon retto, se credi di avere uno di questi sintomi approfondisci l'argomento

Si definisce incontinenza fecale l’impossibilità a trattenere i gas e le feci e ad avere una evacuazione nei tempi e modi desiderati.

L'incontinenza fecale rappresenta il disturbo più grave e disagevole della defecazione. Determina una forte limitazione di tutte le attività individuali sia lavorative che ricreative e della vita di relazione e può talvolta influire in modo così negativo sulla persona da comportare l’insorgenza di uno stato di depressione e perdita dell'autostima. Per prima cosa bisogna distinguere l'incontinenza fecale vera, da quelle forme di pseudo-incontinenza con sensazione di umidità anale e secrezioni muco-purulente ano, perianali che possono essere segno o di cattiva igiene locale o espressione di altre patologie anorettali (patologia emorroidaria, malattia infettiva, fistola perianale, fistola pilonidale, prolasso rettale).

Vari possono essere i fattori responsabili. Ad esempio un'alterazione della consistenza delle feci, una ridotta elasticità del retto, una diminuita sensibilità rettale o il formarsi di un fecaloma sono alcuni di questi. Anche alterazioni anatomiche o di innervazione dell'apparato sfinterico e/o del pavimento pelvico, causate sovente da traumi ostetrici o talvolta chirurgici, possono dare come sintomatologia un disturbo della continenza. Altre cause possono attribuirsi al prolasso rettale, alle malattie infiammatorie dell’intestino (retto-colite ulcerosa, Crohn), la diarrea, molte malattie degenerative del sistema nervoso e metaboliche.

Vi sono vari tipi di classificazione del disturbo che sono finalizzate a quantificare nel modo più obiettivo possibile il problema per quella persona.

La patologia è più frequente nell’anziano per il progressivo indebolimento dell’apparato sfinterico e per la più frequente presenza di malattie quali il diabete e vari gradi di demenza senile. Occorre tener presente che i disturbi della continenza sono comunque vissuti in modo differente da ogni singola persona e di conseguenza anche il tipo di trattamento deve essere personalizzato.

Ritieni opportuna una nostra visita o consulenza?

Per un consulto privato contattaci al numero

(+39) 335 5951269

Dati societari


P.IVA 08916020012

Dott. Mario Trompetto


Corso Re Umberto, n°14
10015 Ivrea